I prodigi del kilt

I prodigi del kilt

Quante volte, vedendo un uomo scozzese in kilt, avete pensato che fosse un capo d’abbigliamento più adatto ad una donna? Sappiate vi siete sbagliati di grosso! Per gli scozzesi, infatti, si tratta di un indumento molto maschile e mascolino. Ma non è tutto. Tra i vari meriti del kilt ce ne sarebbe uno davvero inaspettato: migliorerebbe la fertilità. Un ricercatore olandese ha cercato di verificare se questa idea ha un fondamento. Lo scienziato ha analizzato la letteratura in materia di fertilità e ha scoperto che fondamentale per una buona qualità del liquido seminale è la temperatura dello scroto. Il kilt mantenendo più fresca questa parte del corpo favorirebbe la spermatogenesi. Il capo d’abbigliamento per chi ha deciso di concepire un figlio è quindi il kilt, che ha chiari benefici connessi alla salute, mantenendo un ambiente scrotale fisiologico ideale. La prossima volta che vedrete questi uomini in gonnellina dovrete quindi ricredervi, la loro virilità è in buone...
Arriva il pane che non fa ingrassare

Arriva il pane che non fa ingrassare

Secondo recenti studi uno dei nemici della linea è il pane che, se consumato in maniera eccessiva, causa obesità e alta pressione sanguigna. Un ricercatore dell’Università di Singapore si è però adoperato per creare un pane che non esponga a questi rischi. Zhou Weibiao ha impiegato gli ultimi anni a rinnovare la ricetta del pane senza però renderla artificiale. La sua soluzione è stata quella di recuperare un antiossidante dal riso nero, l’antocianina, mescolandola con la farina del normale pane. Il pane mantiene la consistenza e il sapore dell’alimento originale con un solo piccolo neo: le pagnotte sono viola! Grazie all’antocianina la digestione del pane viene rallentata, evitando la trasformazione repentina dell’amido in zuccheri. Nonostante l’aspetto viola del pane potrebbe non essere invitante per alcuni, le richieste per questo nuovo, strano alimento sono state molte. Sotto la spinta di questo successo, Weibiao sta lavorando alla creazione di varie linee di pane basate su questa idea innovativa e...
L’accento dei gatti

L’accento dei gatti

Sappiamo bene come gli accenti umani cambino in base alle diverse posizioni geografiche ma vi siete mai chiesti se lo stesso capita con i versi degli animali? E’ proprio quello che si sono domandati alcuni scienziati svedesi che hanno iniziato a studiare i versi dei gatti domestici per capire se questi sono condizionati dalla voce e dal modo di parlare del proprietario. Sembra che i gatti possono consapevolmente variare la loro intonazione in base ai messaggi che vogliono trasmettere. Partendo da questo presupposto gli scienziati hanno creato il progetto “Meowsic”, un gioco di parole tra meow e music. Questo progetto durerà 5 anni e sarà gestito dagli scienziati della Lund University, capitanati da Susanne Schötz. Verrà utilizzata l’analisi fonetica per confrontare i suoni emessi dai gatti provenienti da due parti diverse della Svezia: Stoccolma e Lund. Può sembrare uno studio un po’ fantasioso ma il motivo principale riguarda il miglioramento del rapporto tra gatti e esseri umani, per capire meglio cosa il gatto vuole dirci o fargli capire cosa vogliamo dire noi. Quali saranno i risultati dello studio? Dobbiamo solo...
La giraffa bianca

La giraffa bianca

Si chiama Omo ed è una giraffa davvero unica al mondo, è infatti interamente bianca. Fino ad oggi non era mai stata avvistata una giraffa del genere e gli esperti suppongono sia affetta da leucismo. Omo ha solo 15 mesi ma corre già molti pericoli a causa dell’interesse di bracconieri e cacciatori che potrebbero rivenderla a caro prezzo. “Molte delle cellule della sua pelle non sono capaci di produrre pigmenti. Alcune riescono a produrli e perciò appare pallida ma non totalmente bianca, con gli occhi rossi o blu come se fosse un animale totalmente albino” ha dichiarato uno studioso. Omo sembra andare d’accordo con le altre giraffe: è sempre stata vista in grandi gruppi di altri esemplari, i quali non sembrano assolutamente interessarsi della diversità del suo manto. Questo non può che dare una lezione di umanità agli uomini, da parte dagli stessi...
Il dispenser di sottoscarpe monouso

Il dispenser di sottoscarpe monouso

Ogni volta che usciamo, soprattutto d’inverno, quando fuori piove e le strade sono bagnate, spesso i tappeti di casa non bastano ed ecco che le scarpe lasciano enormi impronte sui nostri pavimenti puliti. Un’azienda italiana ha pensato ad una soluzione, inventando un curioso dispositivo davvero efficace: il dispenser di sottoscarpe monouso. Il funzionamento è semplice: il dispenser sigilla la suola delle scarpe con una pellicola che isola e trattiene ogni tipo di sporco. Per fare ciò basta poggiare il piede sul dispositivo, premere e tirare strappando. Quando poi si esce di casa si può facilmente rimuovere il sottoscarpa pulito. E’ una sorta di nastro adesivo che permetterà alle nostre abitazioni di restare sempre pulite. Utile anche quando ospiti ci vengono a trovare: basta fare mettere il sottoscarpa a...
Il gatto con gli occhi più belli al mondo

Il gatto con gli occhi più belli al mondo

Occhi blu intensi, pelo bianco morbido e foto divertenti che lo ritraggono in posa nelle più disparate situazioni. In questo modo il gatto di nome Coby è diventato famoso nel web. Soprannominato il gatto con gli occhi più belli al mondo, la pagina Instagram del felino conta quasi 300 mila seguaci. Il gatto appartiene alla razza British Shorthair e, come raccontano i padroni, è davvero un giocherellone! La sua attività preferita durante il giorno è giocare con una sua papera peluche, inoltre ama mangiare e sembra avere un debole per il tonno. I suoi padroni sembrano coinvolgerlo molto nella vita della famiglia, vestendolo addirittura con abiti creati ad hoc per le occasioni più importanti. Così è possibile ammirarlo in abiti eleganti, con un papillon, o vestito da simpatico pirata in occasione di...